Via Palombarese, Roma, Lazio, Italia   

I nostri vicini:   Sant'Angelo Romano -  Castelchiodato
Cretone - Palombara Sabina - Mentana -  Fonte Nuova
Monterotondo - Pozzo del Merro

Riprese aeree in alta definizione con Drone Multirotore

Elicottero telecomandato, dotato di videocamera HD e sistema di stabilizzazione GPS.
Spot pubblicitari, eventi e manifestazioni, produzione cinema e TV, documentari, riprese sportive. www.drone-experience.it

       Portale di curiosità riguardanti i paesi siti sulla via Palombarese • GRATIS - "La città del futuro"                    
Palombarese.it Sagre e FesteContattaci
Interessi turistici nella zona
 
Cretone - RM
 
  Cretone Voci correlate:
Castelchiodato
Cretone
Fonte Nuova
Monti Lucretili (in quanto siti nei pressi)
Monterotondo
Mentana
Monti Cornicolani (in quanto siti nei pressi)
Pozzo del Merro (in quanto sito nei pressi)
Bosco della Gattaceca (in quanto sito nei pressi)
Sant'Angelo Romano
Palombara Sabina


Cretone

 
 
 
 

 

 

CRETONE
Cretone è una frazione del comune di Palombara Sabina nella Provincia di Roma.

Il suo territorio è per lo più ricoperto da terreni agricoli e boschi. L'agricoltura è l'attività prevalente nel territorio si coltivano dei prodotti di alta qualità, vista la posizione geografica che Le la possibilità di produrre, centro Italia con un clima superlativo per l'agricoltura, zona collinosa protetta ad est dai monti Lucretili ed un'esperienza agricola secolare.
Terme di CretoneAnche se nel tempo si sta sviluppando l'attività turistica legata alla presenza di un centro termale e alla vicinanza del Parco Naurale dei Monti Lucretili. Le origini antiche dell'abitato sono documentate dai numerosi ritrovamenti archeologici e dagli scritti del passato. L'abitato di Cretone occupa un colle arenaceo-conglomeratico, sulla cui sommità sorge il paese mediovale. Il colle di Cretone prospetta verso l'ampia spianata di Cerreto_Quirani, notevolmente più bassa e circondata da lievi ondulazioni della stessa composizione arenaceo-conglomeratica. La piana è il risultato della colmatura delle valli di due ruscelli provenienti dal versante Ovest dei monti Lucretili, lungo il fosso delle Grottoline-Molaccia si è rilevata interessante la necropoli dell'abitato. Questa restituisce preziosi oggetti di età che consentono di inserire il centro di Cretone nella facies della cultura sabina permeata di influssi etruschi.

L'unico intervento scientifico risale al 1983 quando la Soprintendenza Archeologica per il Lazio scavo un gruppo di sepolture a fossa, datate al VII-Vi secolo.

La costruzione del castello e del borgo medioevale sec XIII, nelle cui murature sono inseriti frammenti ceramici. È possibile che l'abitato nel periodo arcaico si prolungasse dal pianoro verso l'estremità Nord del colle, coperta dall'espansione edilizia del novecento di piazza delle Carrette, l'altura si prestava ad essere isolata con un fossato nella strozzatura che la lega al gruppo meridionale dei Tre Colli.


Il santo patrono è San Vito martire che si festeggia il 15 giugno. Nella seconda metà del mese di luglio si svolge la "Sagra della Persica", festa popolare in onore di uno dei frutti che maggiormente viene coltivato nelle campagne circostanti.

Nel suo territorio viene prodotto olio extravergine di oliva con riconoscimento DOP.